Praesidium S.p.A.Soluzioni assicurative per il management – all’interno del sistema di rappresentanza Federmanager dei dirigenti industria, nasce e si sviluppa come broker assicurativo di riferimento del fondo sanitario ASSIDAI; recentemente è stato scelto come partner del nuovo provider sociosanitario IWS S.p.A.   Industria Welfare Salute – partecipato da Confindustria, Federmanager e del fondo sanitario bilaterale Fasi, per le attività di promozione della Proposta unica Fasi-Assidai sul mercato della sanità integrativa di origine contrattuale.

La progressiva crescita registrata in 15 anni di attività può, in buona parte, attribuirsi all’appartenenza di Praesidium al sistema di rappresentanza Federmanager, ora unico azionista insieme ad Assidai, che ha connotato l’approccio di Praesidium sul mercato come utile servizio di supporto territoriale e di consulenza di welfare sanitario alle aziende industriali ed ai loro dirigenti.

Il successo, inoltre, è dipeso anche da diversi fattori, quali il modello di business che Praesidium ha adottato, l’evoluzione organizzativa, con il costante gioco di squadra aziendale, l’ampliamento graduale dell’offerta dei servizi e dei prodotti assicurativi e, cosa importante, l’associazione positiva del brand Praesidium a quello del fondo sanitario Assidai, integrativo del Fasi, inteso come ente di sistema Federmanager e dunque sinonimo di rassicurazione per i dirigenti iscritti.

Dunque, un passato ed un presente sicuramente sfidante quello di Praesidium, se si pensa all’inadeguatezza iniziale del modello di business, alla ristretta conoscenza del mercato assicurativo (complesso e poco trasparente), alla ridotta rete commerciale, inizialmente formata da account multi-mandatari e quindi difficilmente gestibili e motivabili per obiettivi di crescita quanto meno accettabili, all’offerta dei servizi e dei prodotti formulata con un buon numero di piani sanitari collettivi standard e speciali Assidai, ma con poche coperture extra sanitarie, dunque non favorevole ad un’immediata adesione alla proposta commerciale da parte degli interlocutori prospect.

Quest’anno, e successivamente all’uscita di Aon dalla compagine sociale, grazie al rinnovato sostegno degli azionisti Federmanager ed Assidai, Praesidium ha iniziato a seguire con più determinazione diverse linee di sviluppo organizzativo, allargando il perimetro d’azione su più fronti di attività all’interno del sistema stesso di Federmanager; in tale contesto va inquadrato l’importante incarico di collaborazione ricevuto da IWS, per la veicolazione sul mercato di riferimento della “Proposta Unica Fasi-Assidai”.

Gli avvenimenti salienti nei 15 anni di attività di Praesidium, possono riassumersi nella trasformazione della rete commerciale da indiretta a diretta, nel raggiungimento dei migliori risultati di bilancio dalla sua costituzione nel periodo 2017-2020, negli accordi di partnership con diverse categorie professionali (Sumai e Cimo), nell’uscita del socio Aon, nell’incarico di co-brokeraggio Praesidium-Willis da parte dei due fondi Confapi, Fasdapi e Previndapi.  

Anche Il risultato di consolidamento che Praesidium raggiungerà con il bilancio del corrente anno, testimonia il costante gioco di squadra ed un mantenimento delle posizioni sui propri Clienti, riuscendo a trasformare una “perturbazione”, come l’uscita dell’ex socio Aon e l’interminabile crisi pandemica, in un’opportunità positiva di cambiamento organizzativo e strategico.

Praesidium ha davanti a sé un’altra sfida: la consapevolezza di dover fornire una consulenza in modalità remota proprio a seguito dell’attuale distanziamento, e ciò richiede approccio e strategia di comunicazione specifica, sia per via del fatto che venendo meno l’incontro face to face, la voce e lo script diventano gli unici strumenti di relazione, sia per la necessità di aumentare fiducia ed empatia al fine di conquistare il Cliente.

Gli strumenti di digitalizzazione e di comunicazione in remoto sui quali Praesidium sta investendo saranno i nuovi tool dell’approccio consulenziale, anello delicato nella relazione Welfare Manager-Azienda/Dirigente: la natura del mercato assicurativo, oberato dai tanti adempimenti formali, sta accelerando questa fase di ricorso alla digitalizzazione dei processi aziendali, con l’avvio di un programma di potenziamento dell’Area IT, al fine di poter garantire la tracciabilità delle operazioni interne, con l’automazione delle attività ricorsive del back office, con l’insourcing della piattaforma di gestione del customer management relationship e con l’ideazione di nuovi ed esclusivi strumenti di valutazione dei prodotti assicurativi sanitari, che costituiscono la grossa parte del mercato trattato da Praesidium.

Infine, stimolati dagli effetti del Coronavirus che hanno ampliato la sensibilità e l’area del rischio sanitario e professionale, Praesidium sta spostando gradualmente il baricentro dell’offerta assicurativa verso rami extra sanitari come vita, infortuni, RC professionale, colpa grave, D&O etc., con ottenimento di maggior mandati con emissione diretta ed indiretta dalle compagnie di assicurazione.

Per completare il progetto di crescita aziendale Praesidium sta potenziando inoltre la rete dei Welfare Manager, investendo sulla crescita professionale con cicli di formazione continua su tematiche di welfare aziendale, item portante del sistema di rappresentanza categoriale Federmanager.

L’augurio, in occasione del 15° compleanno di Praesidium, è quello di aggiungere, nel prossimo futuro, altri capitoli alla narrazione della sua storia di successo, migliorando l’attuale 25° posizione nel ranking delle top aziende di brokeraggio 2020.

L’anniversario è un’occasione per ringraziare tutti i dipendenti per la strada percorsa insieme e gli azionisti Federmanager ed Assidai per la fiducia accordata, con l’auspicio di continuare a crescere insieme, perseguendo nuovi obietti.