Articolo pubblicato su “Dirigenti NordEst” – Federmanager FVG – pagina 39

https://s3.mokazine.com/moka/34497/magazine/pdf/dirigenti-nordest—giugno-2021.pdf

di Federica Merlini, Comunicazione & Marketing

Sono tempi particolarmente complicati e preoccupanti per via degli impatti inaspettati e perduranti della pandemia da Covid 19 sulla tenuta della salute e del posto di lavoro della gente.

In tale contesto d’incertezza e di preoccupazione sta emergendo però un aspetto interessante e cioè la maggiore sensibilità da parte di tutti, manager compresi, verso gli impatti negativi dei rischi sanitari, prima poco considerati qualora non prontamente mitigati da appropriate tutele e coperture assicurative per i propri dipendenti.

Ecco allora che per le aziende avere un piano welfare strutturato e puntuale può fare la differenza rispetto all’atteggiamento del passato fortemente disattento verso i rischi sanitari e poco sensibile all’importanza reputazionale di essere annoverate come organizzazioni socialmente responsabili, che investono risorse per il benessere dei propri dipendenti.

Praesidium S.p.A., broker assicurativo di riferimento del sistema di rappresentanza della dirigenza industriale Federmanager, può vantarsi di aver contribuito con la propria rete di Welfare Manager, formati e competenti in soluzioni di tutele sanitarie e professionali, a diffondere presso le aziende la cultura del welfare aziendale di origine contrattuale nell’esclusivo interesse della categoria; l’approccio consulenziale ed il know how specialistico, offerto alle aziende, sia nella fase istruttoria ed esecutiva dell’intermediazione, rappresenta il drive di successo più apprezzato dal mercato e che ha influito positivamente sulla mentalità e sul comportamento dei manager nel riconsiderare i benefici delle tutele di welfare aziendale di origine contrattuale. L’aspetto centrale della diversità che differenzia Praesidium dai competitor più orientati a logiche di mercato, è il contesto di riferimento in cui si muove, ossia la caratteristica dell’offerta di vantaggio per il dirigente che, essendo di origine contrattuale, lo mette al riparo da sorprese che possano a posteriori rivelarsi carenti in qualche tutela.

In tale contesto le logiche assicurative del welfare, infatti, si legano allo status di dirigente d’azienda e questo genera un forte vantaggio ed una tranquillità per chi potrebbe, improvvisamente, restare senza impiego e dunque privo di copertura; rischio identico per chi esce dal mondo del lavoro per entrare in quello pensionistico, periodo sicuramente a più alto rischio per il benessere e la salute. Tale salvaguardia è insita nel principio di mutualità intergenerazionale ribadita nel CCNL che è la bussola di riferimento dei Welfare Manager Praesidium e quindi dell’impegno a diffondere la cultura del welfare di origine contrattuale nell’interesse della categoria dirigenti, alte professionalità, quadri apicali e loro famiglie.

Gli HR, i risk manager, consulenti del lavoro e quanti si occupano di politiche attuative di welfare aziendale, possono trarre tutti i vantaggi derivanti da una relazione diretta e da un interscambio “face to face” con i Welfare Manager Praesidium che, essendo geolocalizzati nelle zone di maggior intensità industriali possono approfondire e risolvere, di presenza, tutti gli aspetti e le questioni operative inerenti il CCNL.